Archivi categoria: Calendario eventi

Per poter accedere occorre prenotarsi cliccando su questo link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScLZoP-WIYIWOKDCPU6p9NvCnpoU35Ien9H1Ydslz1ci6rJ8A/viewform

Pre-iscrizioni per “ESTATE IN CASTELLO” Passa l’estate al Castello di Pagazzano in compagnia del drago Tarantasio, di cavalieri dame e genti di un antico passato. Avrai modo di conoscere tutti i segreti del castello divertendoti con laboratori, giochi, attività sportive e gite nella natura.   Come si evince dalla locandina, Le Pre-iscrizioni sono aperte, puoi compilare il modulo online al seguente link: https://forms.gle/ySTWXuLw9qEmqxt58 Oppure puoi ritirarlo presso la biblioteca di Pagazzano.   Per Informazioni Roberta 347 0453904 – Chiara 349 2626296 infolab.castello@gmail.com

Apre la rassegna de “IL TEATRO IN CASTELLO” la “Scuola di Teatro del Centro Universitario Teatrale” (CUT) di Bergamo con la brillante rappresentazione dell’opera “Coppie, sigari e champagne” ambientata nell’epoca della Bell’Epoque, questa volta ambientata nel Castello visconteo di Pagazzano. Come si evince dalla locandina, l’ingresso è libero e gratuito MA, per esigenze anticovid-19, è obbligatoria la prenotazione.

Rìs e lacc (=Riso e latte) Altra ricetta di una semplicità enorme, che mescola il sapore salato con quello dolce. Preparazione: si fa bollire il latte. Poi a fuoco lento si aggiunge il riso che deve essere cotto. La presenza del cuoco deve essere contiua perché il latte ha bisogno di essere continuamente mescolato in quanto trasborda facilemente dal tegame. A cottura terminata si aggiunge lo zucchero q. b. e si serve in tavola ben bollente. Se il latte usato è intero, il risultato è una sorta di minestra densa di latte, amalgamata con il riso. PROSSIMA RICETTA: Polenta e latte

Finalmente il Covid ci da un po’ di tregua.  Per questo possiamo continuare le riaperture ma sempre nel rispetto delle norme. Nel nel mese di giugno ci saranno ben 3 appuntamenti. Infatti, il portone del maniero sarà riaperto il 2 giugno (Festa della Repubblica),  il 6 e il 20 giugno. Le prime due date sono considerate aperture coordinate da “Pianura da scoprire” mentre la terza rientra nei nostri “soliti” programmi. Chiediamo ai visitatori la consueta prenotazione della visita cliccando su questo link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScLZoP-WIYIWOKDCPU6p9NvCnpoU35Ien9H1Ydslz1ci6rJ8A/viewform  

Le porte del castello saranno aperte anche domenica 16 maggio con i seguenti orari: visite guidate dalle 09.00 con partenza ogni mezz’ora fino alle 11.30; le visite riprenderanno dalle ore 14.00 con l’ultima partenza di vista guidata alle ore 17.00. – PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA – contattaci al numero (+39) 349.1359018 o all’indirizzo: visitepagazzano.gcc@gmail.com prenota qui almeno 24 ore prima  

Per quest’anno vorremmo organizzare un Campus estivo tra le mura del castello. Chiediamo a chi fosse interessato di compilare il forum per un sondaggio non vincolante, cliccando su questo link https://forms.gle/d2JzKhGYcMyXa2L86 Grazie

Le nostre ricette nascono dai ricordi infantili… In ogni caso erano frutto della fantasia delle mamme che autilizzavano pochi ingredienti (a causa della povertà). La panàda: SEMPLICEMENTE si prendeva del pane raffermo che veniva bollito nel brodo di carne già salato. Il tutto si mescolava fino ad ottenere una sorta di poltiglia. Dicevano che facesse bene e che fosse molto digeribile per gli stomaci delicati dei bambini… In alcuni casi durante la bollitura si aggiungeva un uovo crudo che dopo un continuo rimescolamento si spargeva nella pentola in grumi, formando una sorta di  “minestra” bianco-giallastra. Per chi poteva si aggiungeva infine del grana grattuggiato. PROSSIMA RICETTA: Ris e lacc

Il 2 maggio del 1793, in San Marco a Milano, muore la contessa Francesca Visconti, ultima discendente della famiglia ad aver dimorato presso il castello cittadino. A suo ricordo, il Gruppo Civiltà Contadina dedica il nuovo sito web del castello visconteo di Pagazzano messo on line proprio nella ricorrenza della scomparsa. Nata il 1° luglio 1747, la contessa Francesca Visconti in Bigli (o Biglia), moglie di Gaspare Bigli da un lato, ed il marchese Alberto Visconti dall’altro, attuano una permuta tra i loro beni: la contessa cede tutte le sue proprietà di Brignano e Castel Rozzone, oltre ad alcuni possedimenti in Pagazzano, al marchese, che per contro le cede tutti i suoi i beni e le sue case di Pagazzano, tra i quali anche la sua parte del Castello. Dopo l’acquisizione della proprietà la contessa Visconti fa ristrutturare il complesso con una serie di interventi che gli conferiscono sostanzialmente la…

Leggi tutto

20/188

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi