castello di
pagazzano


Sito gestito dalla associazione Onlus

gruppo della civiltà contadina

Piazza Castello, 1 - Pagazzano

Il castello rimanda ancora la sua apertura seguendo gli sviluppi del DPCM.

Continueremo a tenervi sempre aggiornati. Seguiteci anche sulle nostre piattaforme di Instagram e Facebook

La nostra offerta

VISITA IL CASTELLO

attività didattiche

Affreschi del castello

Scopri come sostenere l’iniziativa

Il Gruppo della Civiltà Contadina in sinergia con il Comune di Pagazzano sta attivando una raccolta fondi per rendere possibile questo primo intervento di messa in sicurezza.

Noi e il castello

Oltre alla struttura difensiva, il castello di Pagazzano conserva intatti gli ambienti caratteristici della presenza costante nei secoli di un’economia agricola legata al territorio. Si tratta del maestoso torchio per l’uva, delle abitazioni del fattore, del nobile e dei coloni, insieme alle stalle, alle scuderie, ai granai, ai ricoveri di attrezzi, alla ghiacciaia.

 Il Castello di Pagazzano rimase una proprietà privata fino al suo acquisto da parte del Comune nel 1999 quindi, essendo stato abitato fino a così recenti giorni, erano ben pochi gli oggetti antichi rimasti nella struttura.
 
 Alcuni volontari cominciarono a “riordinarlo”, strappando erbacce, riorganizzando spazi che, ci si rese conto, sarebbero rimasti inutilizzati.
 
 Il Gruppo della Civiltà Contadina nacque nell’aprile del 2007, presentandosi come gruppo di volontari pronti a prendere in gestione le attività e l’organizzazione del Castello.
 
 Decidemmo di salvare in una volta sola due grandi patrimoni per i nostri cittadini: in primis la struttura in sè del Castello, risalente al 300, che necessitava di restauri imponenti e ben aldilà delle nostre capacità.
 In secondo piano, ma comunque di grande importanza, una società che stava andando perduta con l’avvento della tecnologia: la società contadina di fine ‘800, conosciuta solo grazie ai racconti dei “nonni”.
 
 Con l’aiuto dei nostri contadini ed altri donatori, riuscimmo a creare una mostra decisamente valida, e che ancora oggi è in continua espansione. Il nostro Castello da disponibilità, inoltre, di esplorazioni del castello assieme ai nostri operatori culturali.
 
 Dal 27 Luglio 2015 il Castello di Pagazzano ospita i cimeli ritrovati negli scavi dell’Autostrada A35 Bre.Be.Mi situati all’interno del Museo Archeologico Grandi Opere (M.A.G.O.).

Giornale Informativo
VOX CASTRI

Il castello disegna il nostro paesaggio e, con la sua architettura, attrae e incuriosisce invitando alla sosta. È simbolo della storia da scoprire, anche per i più distratti e, quindi, è la porta di ingresso nel paese, possibilità, per le realtà commerciali locali e, se opportunamente valorizzato, possibilità occupazionale per i pagazzanesi, soprattutto per i giovani.

Iscriviti alla newsletter

Ricevi promemoria degli eventi, informazioni e contenuti esclusivi

Dona il tuo al nostro gruppo

93032420163

Count per Day
  • 204322Totale visitatori:
  • 42Oggi:
  • 728Visitatori per mese:

Piazza Castello,1 Pagazzano – 24040 – Bergamo

castello di
pagazzano


Sito gestito dalla associazione Onlus

gruppo della civiltà contadina

Piazza Castello, 1 - Pagazzano

La nostra offerta

VISITA IL CASTELLO

attività didattiche

Affreschi del castello

Scopri come sostenere l’iniziativa

Il Gruppo della Civiltà Contadina in sinergia con il Comune di Pagazzano sta attivando una raccolta fondi per rendere possibile questo primo intervento di messa in sicurezza.

Noi e il castello

Oltre alla struttura difensiva, il castello di Pagazzano conserva intatti gli ambienti caratteristici della presenza costante nei secoli di un’economia agricola legata al territorio. Si tratta del maestoso torchio per l’uva, delle abitazioni del fattore, del nobile e dei coloni, insieme alle stalle, alle scuderie, ai granai, ai ricoveri di attrezzi, alla ghiacciaia.

 Il Castello di Pagazzano rimase una proprietà privata fino al suo acquisto da parte del Comune nel 1999 quindi, essendo stato abitato fino a così recenti giorni, erano ben pochi gli oggetti antichi rimasti nella struttura.
 
 Alcuni volontari cominciarono a “riordinarlo”, strappando erbacce, riorganizzando spazi che, ci si rese conto, sarebbero rimasti inutilizzati.
 
 Il Gruppo della Civiltà Contadina nacque nell’aprile del 2007, presentandosi come gruppo di volontari pronti a prendere in gestione le attività e l’organizzazione del Castello.
 
 Decidemmo di salvare in una volta sola due grandi patrimoni per i nostri cittadini: in primis la struttura in sè del Castello, risalente al 300, che necessitava di restauri imponenti e ben aldilà delle nostre capacità.
 
 In secondo piano, ma comunque di grande importanza, una società che stava andando perduta con l’avvento della tecnologia: la società contadina di fine ‘800, conosciuta solo grazie ai racconti dei “nonni”.
 
 Con l’aiuto dei nostri contadini ed altri donatori, riuscimmo a creare una mostra decisamente valida, e che ancora oggi è in continua espansione. Il nostro Castello da disponibilità, inoltre, di esplorazioni del castello assieme ai nostri operatori culturali.
 
 Dal 27 Luglio 2015 il Castello di Pagazzano ospita i cimeli ritrovati negli scavi dell’Autostrada A35 Bre.Be.Mi situati all’interno del Museo Archeologico Grandi Opere (M.A.G.O.).

Giornale Informativo
VOX CASTRI

Il castello disegna il nostro paesaggio e, con la sua architettura, attrae e incuriosisce invitando alla sosta. È simbolo della storia da scoprire, anche per i più distratti e, quindi, è la porta di ingresso nel paese, possibilità, per le realtà commerciali locali e, se opportunamente valorizzato, possibilità occupazionale per i pagazzanesi, soprattutto per i giovani.

Iscriviti alla newsletter

Ricevi promemoria degli eventi, informazioni e contenuti esclusivi

Piazza Castello,1 Pagazzano – 24040 – Bergamo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi