PRESENTAZIONE GENERALE

Attività didattiche

I laboratori del Castello di Pagazzano alternano momenti di visita guidata e di ascolto a momenti di attività pratica e sono corredati da materiale didattico. Tutto ciò in un clima di divertimento e interazione che contribuisce a rendere il museo un luogo “amico” e stimolante.

Gli obiettivi dei percorsi didattici sono:

  • Educare all’uso dei resti del passato come fonti storiche;

  • Conoscere la storia del Castello e delle sue Genti dall’antichità al recente passato;

  • Valorizzare e implementare le potenzialità cognitive, artistiche e manuali.

Destinatari dei laboratori didattici sono gli studenti delle Scuole dell’infanzia, Primaria e Secondaria di Primo Grado.

I laboratori sviluppati per diversi livelli scolastici saranno modulati tenendo conto delle capacità conoscitive, cognitive, manuali delle classi in funzione dell’età e di un’eventuale richiesta da parte degli insegnanti.

LABORATORIO DI PITTURA

Destinatari: scuola dell’infanzia, scuola primaria, secondaria di primo grado

Obiettivi: Scorci del castello o soggetti dell’immaginario medievale e dell’araldica diventano l’occasione per introdurre l’alunno al mondo pittorico e alle tecniche di disegno per apprendere i rudimenti dell’arte, sperimentando tecniche e supporti diversi.

Descrizione: Dopo una breve introduzione sul tema scelto per il laboratorio, ogni alunno realizzerà un’opera che avrà modo di portare a casa, utilizzando diverse tecniche pittoriche combinate a materiali di riciclo.

LABORATORIO DI SCRITTURA

Destinatari: scuola dell’infanzia, scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado

Obiettivi: Introduzione alla storia e alle tecniche artistiche della miniatura e scrittura medievale.

Descrizione: Dopo un’introduzione sul ruolo della scrittura come testimonianza della vita dell’uomo e sulle tecniche scrittorie in epoca medievale, ogni alunno realizzerà una lettera miniata o un codice segreto, utilizzando supporti anticati, intingendo la penna nell’inchiostro e sigillandolo per proteggerlo da occhi indiscreti divenendo un Maestro di Scrittura, un professionista del calamo!

LABORATORIO SUGLI ANIMALI FANTASTICI

Destinatari: scuola primaria, secondaria di primo grado

Obiettivi: Conoscenza degli animali fantastici medievali e dove trovarli. Nozioni sulla geografia fantastica medievale (i tre antichi continenti: Europa, Africa, Asia) e sugli animali mitologici. Il castello di Pagazzano sarà la novella Gerusalemme al centro di un modo circondato da mostri.

Descrizione: Dopo un’introduzione sulla visione del mondo medievale rappresentato nella Mappa del Mondo e trasfigurandolo all’interno del castello si presenteranno gli animali fantastici che lo abitavano: ad ovest le bestie marine, ad est le creature delle grandi praterie, a nord gli animali del ghiaccio, a sud i figli del deserto. Gli alunni, divisi in squadre, proveranno ad avvistarli e a catturarli in un’appassionante caccia al tesoro! Quando la ricerca sarà conclusa si approfondirà la conoscenza del bestiario medievale e si collocheranno gli animali su una mappa di classe personalizzata per ricordarsi di questo vasto mondo fantastico.

LABORATORIO DI SGRANATURA

Destinatari: scuola primaria, secondaria di primo grado

Questo laboratorio è disponibile anche in lingua inglese!

Obiettivi: Conoscenza dell’origine e della storia del mais con un’attenzione alla sua anatomia e al suo processo produttivo che dal campo lo porta alla tavola. Conoscere e sperimentare lavori manuali oggi poco conosciuti e valorizzati legati al mondo contadino.

Descrizione: A seguito della visita guidata al Museo Etnografico della Civiltà Contadina si farà un approfondimento sulla storia del mais e sul suo processo produttivo di crescita e trasformazione. Durante il laboratorio l’alunno sperimenterà la sgranatura del mais con l’utilizzo di un macchinario antico e affascinante e a seguire la realizzazione di un impasto di mais a simulare il processo di panificazione.

Laboratori archeologici del M.A.G.O. (=Museo Archeologico delle Grandi Opere)

L’ARTE DELLE SITULE

Destinatari: scuola primaria, secondaria di primo grado

Obiettivi: Dato il reperto eccezionale conservato presso la sala della protostoria, dopo un approfondimento di quelli che sono i significati delle situle figurate, si propone la realizzazione di piccola situla secondo l’antico procedimento artigianale.

Descrizione: Dopo una breve spiegazione sulla tecnica di lavorazione dei metalli nella cultura protostorica, lo studente procederà alla decorazione di una lamina in rame, mediante la tecnica dello sbalzo e all’assemblaggio della situla.

LA CERAMICA DEI ROMANI

Destinatari: scuola primaria, secondaria di primo grado

Obiettivi: Il laboratorio dedicato all’artigianato romano porterà l’alunno a realizzare un vaso in ceramica traendo ispirazione dal vasellame esposto in museo.

Descrizione: Ad una breve spiegazione sulla produzione, le tipologie e le funzioni della ceramica nell’antica Roma seguirà la realizzazione di un contenitore in ceramica secondo diverse tecniche in uso in quel tempo.

LE ARTI DEI LONGOBARDI

Destinatari: scuola primaria, secondaria di primo grado

Obiettivi: il laboratorio introdurrà lo studente all’arte longobarda dei metalli, con la realizzazione delle croci e degli ornamenti in lamina decorata a motivi sbalzati a partire dalla lamina di rame.

Descrizione: Dopo una breve spiegazione sulla tecnica di lavorazione dei metalli nella cultura longobarda, lo studente procederà alla decorazione di una lamina in rame, mediante la tecnica dello sbalzo, realizzando una croce o una fibula.

LEGIONARI PER UN GIORNO

Destinatari: scuola dell’infanzia, scuola primaria

Obiettivi: Gran parte dei cittadini romani del territorio bergamasco furono veterani delle legioni romane. In questo laboratorio gli studenti scopriranno come era strutturato l’esercito romano, come si addestrava il legionario fino a imparare loro stessi le manovre dei manipoli.

Descrizione: Dopo una breve spiegazione sull’esercito romano, la sua struttura ed evoluzione lo studente simulerà, vestito con l’armamento del tempo, un vero e proprio addestramento alle manovre militari.

VIVERE IL MUSEO: INDAGINE TRA LE VETRINE

Destinatari: primaria

Obiettivi: il laboratorio si propone di introdurre lo studente alla conoscenza delle diverse fonti e metodologie impiegate nell’indagine archeologica e di spiegare come quest’ultima contribuisca alla ricostruzione del paesaggio e della vita delle antiche popolazioni attraverso un gioco-ricerca.

Descrizione: dopo la visita al museo e un’introduzione teorica alla ricerca storica allo studente verrà proposto un argomento di ricerca che dovrà sviluppare attraverso i display touch-screen di cui il museo è dotato.

L’ARCHEOLOGIA: UN METODO DI RICERCA STORICA

Destinatari: scuola secondaria di primo e secondo grado

Obiettivi: il laboratorio si propone di introdurre lo studente alla conoscenza delle diverse fonti e metodologie impiegate nell’indagine archeologica e di spiegare come quest’ultima contribuisca alla ricostruzione del paesaggio e della vita delle antiche popolazioni.

Descrizione: dopo un’introduzione teorica, l’attività pratica consiste nella sperimentazione del metodo di lavoro dell’archeologo: suddivisi in gruppi, gli studenti dovranno formulare ipotesi e interpretare dati (confronto della documentazione cartacea, delle fonti scritte e materiali provenienti da alcune aree indagate durante i lavori delle Grandi Opere) al fine di ricostruire i contesti indagati.

DATI ORGANIZZATIVI

Le visite guidate e le proposte didattico-culturali del Castello Visconteo di Pagazzano sono prenotabili durante tutto l’anno, da lunedì a venerdì e possono essere svolte nella mattinata o nell’intera giornata.

Le attività didattiche sono sempre precedute dalla visita guidata del Castello e/o dei musei con specifici informatori culturali.

Tutte le attività didattiche e ludiche sono gestite da personale qualificato.

I tempi di visita del Castello e dei Musei varia da un minimo di 60 minuti (Castello – senza i musei civiltà contadina e storico multimediale -, M.A.G.O.) ad un massimo di 2 ore (Castello con tutti i musei).

Il tempo necessario allo svolgimento di ciascun laboratorio è di circa 90 minuti.

Costi:

  • il costo di ciascun laboratorio, comprensivo di visita guidata del M.A.G.O., del Castello e degli altri musei è di euro/studente 10,00.

  • il costo della sola visita guidata, senza attività didattiche e ludiche, è di euro/studente 5.00

NON tutti gli spazi museali sono muniti di barriere architettoniche.

Servizi disponibili:

  • parco e spazi coperti del Castello per la consumazione della merenda e del pranzo al sacco;

  • servizi igienici;

  • rete wi-fi pubblica.

MODALITA’ DI PRENOTAZIONE

  • a mezzo mail all’indirizzo: infolab.castellopagazzano@gmail.com

indicando:

Scuola di provenienza e classe

Numero di alunni minimo 25 (per la gestione del materiale e degli spazi)

Laboratorio d’interesse (gruppi da 25 pp)

Preferenze di giorno, periodo e orari

Insegnante referente con recapito telefonico e mail

  • Dal sito web nella sezione “attività per le scuole”.

PER INFORMAZIONI

A seguito della richiesta di informazioni o prenotazione verrete contatti telefonicamente dal responsabile delle attività educative.

TESTO PRECEDENTE SCARICABILE: Presentazione dei laboratori

PER UNA PRESENTAZIONE IN  PDF: Offerta didattica Castello di Pagazzano

↓

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi